Nati per leggere Genitori Biblioteche Librerie Pediatri Media

Il progetto Materiali Contatti Collegamenti



Ruolo delle famiglie

L’amore per i libri nasce in famiglia

Tutti i genitori desiderano che il proprio bambino impari presto e bene a leggere e a scrivere. ll successo scolastico è anche legato al tipo di rapporto che il bambino instaura, nei primi anni di vita, con la parola ascoltata dalla voce dell’adulto. Con il gioco delle rime e delle filastrocche, con le storie ascoltate prima della buonanotte e con il dialogo che si stabilisce nel momento in cui insieme si sfogliano i libri, si nominano gli oggetti, si commentano le illustrazioni, si rileggono le storie già note.

L’ambiente famigliare ha dunque grande importanza nel favorire un buon incontro con i libri. Quando in famiglia la lettura è vissuta come attività piacevole e abituale, i bambini tendono a viverla allo stesso modo.

Leggere ad un bambino fin dai primi momenti di vita è quindi un grande atto d’amore.

Gli stimoli e il senso di protezione generati nel bambino dal sentirsi accanto un adulto che gli racconta delle storie e che condivide con lui il piacere del racconto è impareggiabile.

Essere tenuti in braccio, abbracciati insieme al libro, condividere momenti intensi, divertenti, di scoperta e di meraviglia, sono emozioni che il piccolo ricorderà sempre. Un adulto che legge a un bambino intraprende con lui una grande avventura ed esercita il suo ruolo di genitore, di nonno, di insegnante, nella maniera più profonda e divertente. È attraverso la condivisione di questo grande piacere che possiamo imparare a conoscere meglio i nostri bambini e noi stessi.
» Ruolo delle biblioteche

» Ruolo dei pediatri

» Il progetto

» Pacchetto regalo

» Vittorio De Sica racconta

» Audiofiabe (RAI)

>> La fiaba e la vita
di Franco Zambelloni (pdf)

» Dal borbottio alla lettura
di Anna Oliverio Ferraris (pdf)

>> Informazioni per genitori di lingua straniera

>> Bibliografie

>> Approfondimenti

Le rôle des parents