Il progetto Nati per leggere

Nati per leggere si presenta come una campagna di sensibilizzazione, di informazione e di formazione sull’importanza della lettura in età precoce, come fattore di benessere personale e sociale.

Il progetto si basa sull’esperienza d’iniziative simili già presenti in molti paesi e s’inserisce in una strategia internazionale di creazione di contesti che favoriscono l’alfabetizzazione, quale premessa indispensabile per un effettivo inserimento sociale dell’individuo.

Studi e ricerche scientifiche dimostrano come la lettura ad alta voce, l’esperienza e il legame d’amicizia con il libro fin dai primi mesi siano fondamentali per facilitare l’apprendimento, la conoscenza e i rapporti interpersonali. Nei primi anni di vita, infatti, l’individuo sviluppa grandi capacità ricettive. È in questa particolare fase della crescita che occorre fornire stimoli e occasioni utili per lo sviluppo intellettuale, affettivo e linguistico dell’individuo.

La lettura ad alta voce al bambino in età precoce aumenta le probabilità che questi rimanga un lettore anche in futuro, quando diventare un lettore significa avere un miglior profitto scolastico, poter quindi raggiungere un alto livello di scolarizzazione e un miglior inserimento nella società.